Racing News

LMP2 – la battaglia dei pneumatici continua

La 24 Ore di Le Mans si avvicina.
20 delle 23 vetture della classe LMP2 saranno equipaggiate con pneumatici Dunlop, che nel 2016 punta alla 6° vittoria consecutiva in questa categoria.
Le ultime cinque vittorie sono state ottenute tutte da team diversi: KCMG, Jota Sport, Oak Racing, Starworks e Greaves Motorsport. Da quando nel 2004 è stata introdotta questa categoria, il gruppo di vetture non è mai stato così nutrito e promette di essere una competizione appassionante per le entusiasmanti battaglie che potrà proporre. E’ l’ultimo anno che le vetture si presenteranno in questa definizione, perché per l’anno prossimo sono previsti profondi cambiamenti regolamentari sul telaio e il motore delle vetture. Per la gara del 18 giugno, si daranno battaglia 7 diversi telai e 3 diversi produttori di motori.
I pneumatici sono un elemento strategico dell’equipaggiamento e possono essere sfruttati per guadagnare un grosso vantaggio durante la gara: ridurre il tempo delle soste ai box grazie a pneumatici in grado di coprire molteplici stint di gara è infatti fondamentale nell’ambito di una competizione di endurance. Inoltre, il fatto che la categoria sia aperta a più costruttori di pneumatici fa sì che questi siano portati a migliorare continuamente i loro prodotti per favorire i loro team e che poi trasferiscano, a cascata, nei campionati monomarca e persino nei prodotti stradali le tecnologie sviluppate per le competizioni.
I pneumatici sviluppati da Dunlop per le gare di durata di Le Mans e del Nürburgring, per il Campionato del Mondo FIA Endurance e per la European Le Mans Series sono stati essenziali per realizzare la nuova gamma di pneumatici 2016 per la classe LMP2.
Chi sono i contendenti?

LE MANS TEST DAY sunday 5th june 2016 Photo Clément Marin
LE MANS TEST DAY
sunday 5th june 2016
Photo Clément Marin

I team che hanno scelto Dunlop

  •  #22 SO24! By Lombard Racing: la nuova squadra con sede a Le Mans è emersa dalla scuola di guida dell’ACO e schiera l’istruttore di pista Vincent Capillaire, già vincitore della gara con la Signatech-Alpine.
  •  #26 & #38 G-Drive Racing: la squadra supportata dai russi è gestita da Jota Sport, vincitore dell’edizione 2014 della 24 Ore di Le Mans, e ha nel team con il #38 Simon Dolan, uno dei più veloci ‘gentleman’ driver dell’industria.
  • #27 AF Racing: Nicolas Minassian partecipa alla sua 17esima edizione della Le Mans con la BR01. Il francese ha già sperimentato il podio di Le Mans ma non ha mai vinto. Quest’anno ha il potenziale per vincere dopo le buone prestazioni nelle gare d’apertura del campionato.
  • #30 & #31: Extreme Speed Motorsports (ESM): Il team USA #31 comprende il vincitore che aveva ottenuto il platino, Scot Ryan Dalziel, e il brasiliano che ha vinto la precedente gara del WEC, Pipo Derani. Il team è arrivato secondo a Silverstone e a Spa.
  •  #33 Eurasia Motorsport: ex pilota della Thiriet by TDS, vincitore della gara ELMS e precedente leader di Le Mans, il secondo classificato Tristan Gommendy ha dimostrato di avere un ritmo molto forte all’ultima gara della ELMS in Italia.
  • #34 Race Performance: il team svizzero schiera una Oreca 03, un telaio collaudato ma un po’ vecchio e solo una delle due vetture iscritte dotata di motori JUDD.
  •  #35 Baxi DC Racing Alpine: Nelson Panciatici è il pilota di platino per la squadra cinese, prima aveva corso con la Signatech Alpine ed era finito sul podio a Le Mans nel 2014.
  • #36 Signatech Alpine: una nuova squadra di piloti dal 2014. Sul podio di Le Mans era finito Nicolas Lapierre, uno dei vincitori del KCMG nella classe LMP2 nell’edizione 2015 della Le Mans.
  •  #41 Greaves Motorsport: Greaves è partner di Dunlop da molto tempo, ha vinto la European Le Mans Series nel 2015 e nel 2011, anno in cui vinse anche la gara della 24 Ore di Le Mans.
  • #42 Strakka Racing: la squadra ultrabritannica schiera Nick Leventis, Danny Watts e Jonny Kane – un team invariato dal 2010.
  •  #43 RGR Sport by Morand: vincitore della gara della ELMS con il team Jota ELMS ed ex collaudatore dell’Audi, il pilota Filipe Albuquerque corre insieme al pilota di F1/Formula E Bruno Senna e a Ricardo Gonzalez.
  •  #44 Manor Racing: il team, nuovo nella categoria WEC, ha dimostrato di essere promettente dopo avere ottenuto il podio nella gara di Spa in maggio.
  • #46 Thiriet by TDS Racing: il team arrivato secondo nel 2015 nella categoria ELMS, ha aggiunto in squadra Mathias Beche, pilota Rebellion.
  •  #47 KCMG: vincitori a Le Mans nel 2015 e secondi nel WEC nel 2015. L’unica novità è che nel 2016 Tsugio Matsuda sostituisce Lapierre.
  • #48 Murphy Prototypes: il team irlandese è finito quinto a Le Mans nel 2015. La squadra ha dei piloti che hanno corso 23 volte a Le Mans, con la vittoria di Jeroen Bleekemolen nella classe LMP2 nel 2008.
  • #49 Michael Shank Racing: il team Americano corre per la prima volta a Le Mans ma ha ottenuto validi risultati negli USA nella Ligier.

La 24 Ore di Le Mans, terza gara del Campionato del Mondo FIA Endurance, partirà alle ore 15 di sabato 18 giugno.

LE MANS TEST DAY sunday 5th june 2016 Photo Clément Marin

LE MANS TEST DAY
sunday 5th june 2016
Photo Clément Marin

Dunlop
Dunlop è uno dei principali produttori mondiali di pneumatici per alte e altissime prestazioni ed ha un impressionante albo d’oro di successi sportivi. Dunlop è partner tecnico dei team Suzuki Endurance Race Team, Honda Racing, Kawasaki e del Team HRC ed è il fornitore unico di pneumatici per i campionati della Moto2 e della Moto3.
La profonda esperienza di Dunlop nelle competizioni ha portato ad introdurre tecnologie innovative nella progettazione dei pneumatici di serie. I più recenti pneumatici di serie Dunlop equipaggiano le moto dei principali costruttori come Honda, Kawasaki, KTM, Harley-Davidson e Suzuki.
Per maggiori informazioni su Dunlop, visitate il sito www.dunlop.it oppure www.motorsport.dunlop.eu.

33 Visualizzazioni