Racing News

Elba: l’isola del “tesoro”

Volterraio, Cavo, Monumento, Due Mari: nomi storici di prove speciali che hanno reso famosa l’Elba nel mondo; forse più rinomata per le sue stradine abbarbicate come edera lungo le pendici dei sui monti e per la miriade di vespe e motorini incerottati pronti a precedere ogni vettura di gara, che per l’esilio forzato del mitico Napoleone nell’isola toscana.

L’ Elba non e’ “un” rally. L’Elba “è” il rally. E’ la sommatoria di tutto ciò che uno sportivo possa desiderare di ricavare dalla propria passione: una playstation magica dove tutto ciò che la caratterizza è fonte di meraviglia e stupore: dal panorama, dalla conformazione delle prove, dal piacere del soggiorno, dall’entusiasmo della popolazione, dal sapore dei cibi, dall’asperità degli anfratti, dall’azzurro dorato del suo mare.

Perché Il rally non e’ solo competizione. Il rally e’ anche comunione..

Instancabili, i traghetti vomiteranno sul molo di Portoferraio furgoni, carrelli e una moltitudine di auto colorate, variopinte come farfalle e pronte a volare su cespugli di ginestre di un isola da fiaba. Tra loro, le Ford Fiesta WRC 2016 di Testa/Bizzocchi e le FORD Fiesta R5 di Baccega/Oberti e di Bergantino/Grimaldi che sfoggeranno le nuove livree blu e rosse del Ford Racing. Uno stuolo di meccanici, lindi nelle loro divise, le accudiranno, cercando di far conquistare ai nostri Equipaggi, con professionalità e passione, i gradini più alti del podio elbano. Quattro auto affidate a tre giovani talenti ed ad un Equipaggio di provata esperienza. – Il futuro deve passare obbligatoriamente attraverso “passato e presente” – e’ il monito di Valentino Giorgi, Team Principal di Ford Racing e il poter contare anche sul supporto e la serietà di una “Squadra” professionalmente ineccepibile non può che essere per tutti noi che un’ ulteriore garanzia nella ricerca della conquista di un auspicato successo.

117 chilometri di prove speciali; 334 chilometri totali di gara; dal 4 al 6 maggio con partenza alle 17:00 del sabato ed arrivo tra le mura del centro cittadino alle 15:00 della domenica, la gara, caratterizzata da 9 speciali totalmente in asfalto, decreterà il vincitore di questa corsa che festeggia quest’ anno il suo cinquantennale nell’isola.

Difficile fare dei pronostici, tutti gli specialisti dell’”asfalto” saranno presenti per darsi battaglia, per diventare i “Conquistatori” dell’ isola ed entrare in una storia che per noi appassionati non è solo ricca di tesori come nelle fiabe, ma anche di coppe preziose come in un’auspicata e prossima realtà.

33 Visualizzazioni