Racing News

Esordio convincente per Lorenzo Veglia: nel campionato italiano Gt

Il ventenne driver di Leini archivia la gara inaugurale di Campionato Italiano GT con una settima posizione finale in Gara 1 ed una ottava in Gara 2. Ottime, le sensazioni destate sulla Lamborghini Huracàn GT3 del team Antonelli Motorsport, garanti della seconda piazza di classe “Pro-Am” in entrambe le sessioni di gara.

Si sono rivelate più che positive, le sensazioni destate a conclusione dell’esordio nel Campionato Italiano GT da parte di Lorenzo Veglia. Il ventenne driver di Leini, dopo aver conquistato il titolo di Campione del Mondo “Pro-AM” nel Super Trofeo Lamborghini Blancpain – nella passata stagione – ha archiviato la gara inaugurale della serie nazionale centrando la “top ten” in entrambe le sessioni di gara a disposizione e la seconda posizione di classe sull’asfalto dell’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola.

Al volante della Lamborghini Huracàn GT3 messa a disposizione dal team Antonelli Motorsport ed alternandosi al volante con lo svizzero Alain Valente, il pilota torinese ha centrato una settima piazza finale in Gara 1 ed una ottava in Gara 2, dopo aver concluso le prove di qualificazione assicurandosi la nona posizione di partenza in entrambe le manche.

Un esordio convincente, al netto di alcuni problemi di setup riscontrati nelle fasi iniziali del weekend tricolore, legittima conseguenza di una conoscenza della GT3 di “casa” Antonelli ancora approssimativo. Particolare che non gli ha tuttavia negato la seconda posizione di classe in entrambe le sessioni di gara.

“Credo proprio di potermi ritenere soddisfatto – ha commentato Lorenzo Veglia a conclusione della gara inaugurale – tenendo presente che il feeling con la vettura ha notevoli margini di miglioramento grazie ai test che effettueremo prima della seconda gara in calendario. Per Misano avremo senz’altro affinato quei particolari che ci hanno fatto faticare in alcuni frangenti, contando quindi già su una buona base di partenza. I tempi fatti registrare sono incoraggianti, il team si è confermato eccellente così come il mio compagno di squadra. Per Misano mi aspetto quindi un miglioramento, sia come prestazione personale che come setup della vettura, sulla quale lavoreremo per presentarci al meglio”.

39 Visualizzazioni